<< Back to Artists

Adriano Pompa

GALLERY EVENTO ADRIANO POMPA

 

Nato a Roma,figlio d’arte, terzo dei 5 figli di Gaetano Pompa (pittore e scultore) e Dorothee Leendertz (fotografa).
Dopo la maturità scientifica,ottenuta alla Scuola Germanica di Roma nel 1983, si iscrive alla Facoltà di Agraria a Perugia, dove matura la convinzione e la decisione di voler intraprendere la carriera artistica e seguire le orme del padre Gaetano.
Alla fine del 1984 vuole trasferirsi a Berlino per seguire i corsi dell’Accademia di Berlino, ma il padre lo stimola a rimanere a bottega da lui, ovvero nello studio di via Antonio Nibby di Roma, dove lavorerà per 4 anni, a stretto contatto con Gaetano spostandosi tra Roma ed Ansedonia, in Maremma; affinerà così la tecnica dell’olio su tela molto velato, la grafica e la scultura, frequentando soprattutto le botteghe degli artigiani che realizzano le opere del padre, ( la fonderia Flaminia per le sculture, la stamperia d’arte di angelo Gabbanini per la grafica, la fornace Paolelli di Roma per la ceramica) in questo periodo; fino al ’89, frequenta anche gli studi degli amici artisti vicini al padre, che lo stimolano ad andare avanti e continuare la sua ricerca, tra questi, il grandissimo Riccardo Tommasi Ferroni, il grande amico Roberto Almagno e altri…
Il periodo dell’apprendimento a bottega si conclude con la mostra con il padre alla Galleria Rondanini di Roma nel ’89 presentata da Vittorio Sgarbi.
Agli inizi degli anni ’90 si trasferisce a Milano per vivere con la futura moglie Barbara Borra (stilista). Qui condivide lo studio di via Pomponazzi con Enzo Umbaca e Enzo Rullo -artisti provenienti dalla sfera concettuale dell’Accademia di Brera-, frequenta Bernhard Ruediger e Liliana Moro e lo spazio di Lazzaro Palazzi di Milano. In questo contesto, matura sempre più la convinzione che la pittura -e soprattutto il disegno- abbia la forza di decifrare ed esprimere una atavica ed unica posizione di fronte al mondo, una rivelazione chiara della fondamentalità di una capacità manuale ed artigianale di descrivere una visione , un pensiero.
Nel 1994 trasferisce lo studio in via Paolo Giovio , dove lavora tuttora.
Nel 1996 e nel 2002 nascono i figli Lucrezia e Alessandro.
Dal ’90 non ha smesso di partecipare a mostre collettive e proporre mostre personali a Milano, Roma e soprattutto in Emilia Romagna.
Nel 1998 muore il padre e suo maestro Gaetano.
La frequentazione della fornace Curti di Milano, dove cuoce le proprie maioliche e vasi, e il sodalizio con suo fratello e collega Lorenzo Pompa lo portano alla concezione e modellazione della creta in forme che smalterà del colore bianco assoluto: questa prima esperienza lo porta ad una mostra di sole ceramiche e disegni presso lo studio di restauro Merlini-Storti a Roma nel 2005.
Da questa esperienza provengono ordini per la decorazione esterna di facciate e cortili di palazzi e ville campestri, a Piacenza , Milano , Roma e in Toscana.
La pittura e, soprattutto, il disegno rimangono il "medium espressivo e descrittivo" preferito da Adriano Pompa.

Mostre personali e publicazioni

1989 Galleria Rondanini, Roma
1991 Galleria Benassati, Modena
1993 Istituto dei Castelli Altoatesini, Trostburg, Alto Adige
1994 Studio Panigati, Milano
1998 Galleria l'Indicatore, Roma
1999 Teatrino Gonzaga, Olgiate Olona (Varese)
1999 Galleria Antonia Jannone, Milano
2004 Istituto di Cultura “Casa G. Cini”, Ferrara
2004 Galleria Spazio Immagine – Milano
2005 Studio di restauro Merlini Storti, Roma
2005 Museo Sandro Parmeggiani, Renazzo di Cento: “Il mondo fantastico dell’Orlando Furioso nei dipinti di Adriano Pompa”, con introduzione di Alessandro Riva
2007 Picasso Gallery, Washington DC: "Of symbolism, or of the surreal", testo critico di Lorenzo Fusi
2010 L’Angolo di Umberto Russo, Bolzano: “Itinerari” in Casa
2011 “La Storia vera degli Albereschi” di Flavia Selva, Irradiazioni Edizioni, 12 tavole per l’illustrazione del libro
2012 “ori,odori,colori” Adriano Pompa – pittore ,scultore – Dark Room Silmar Gallery – Carpi

Mostre collettive

Parma, Varzi , Milano, Roma,
1999 “ Babel” Miart  Milanoa cura di Philippe Daverio
2002 “Surrealismo Padano: da Giorgio De Chirico a Gustavo Foppiani”, Piacenza, Palazzo Gotico, a cura di Vittorio Sgarbi
2002 “Arte Fantastica in Italia : da Leonor Fini a Gustavo Foppiani” Trieste, Museo Revoltella, a cura di Vittorio Sgarbi
2002 “Lorenzo, Gaetano und Adriano Pompa”, Düsseldorf, Gallerie Horst Schuler,
2003 "La Maniera Moderna del Rosso Fiorentino e la pittura di oggi" Renazzo di Cento (Bologna), Museo Sandro Parmeggiani
2006  Premio Michetti , Francavilla
2006 “MYTHOS, miti e archetipi della conoscenza”, Atene (Museo Cristiano e Bizantino), Montecarlo, Tirana, , a cura  di Renato Miracco
2006 “QUARTET: M.Kokocinski, A.Pompa ,G.Possenti ,G.Tommasi Ferroni”, Torino, Galleria Davico, introduzione critica di Paolo Levi
2007 “HYPNOS E THANATOS”, Andria, Centro Culturale "LE MUSE", , a cura di A. Agazzani
2008 “San Sebastiano: Iconografia  di un  martirio tra passato e presente”, Museo Sandro Parmeggiani, Renazzo di Cento, a cura di Maria Censi, testi di Matteo Tosi e Lucio Scardino
2008 “SOGNI, E.Tommasi Ferroni, G. Tommasi Ferroni, M.Kokocinski, A.Pompa”, Galleria Chiari, Roma, a cura  A. Agazzani
2009 “Keramik-Biennale”, Kapfenberg (Austria)
         “Ut pictura poesis”, Centro Culturale “Le Muse”, Andria
2010 Westerwald Museum, Koblenz
        Premio Arcieri, Santa’Antioco, 53° Festival dei 2 Mondi, Spoleto
2011 Padiglione Italia, Lombardia, Scuderie di Palazzo Te, Mantova
        “Omaggio a Gaetano Pompa e la sua bottega”, Festival dei Due Mondi, Palazzo Racani Arroni, Spoleto, a cura del Prof. Vittorio Sgarbi
2012 AAM- Arte Accessibile Milano XXS- extra extra small
2012 Galleria Leucò – Milano  - La Gioia: "Gaudium Metabolico"

 

Hanno scritto del suo lavoro :

Raffaele De Grada, Vittorio Sgarbi, Fabrizio Dentice, Roberto De Feo, Carlo Falciani, Don Franco Patruno, Anna Maria Fioravanti Baraldi ,  LorenzoFusi , Alberto Agazzani, Alessandro Riva , Paolo Levi, Grazia Mirti , Bruno Gambarotta, Alessandra Redaelli

 
     
 
 
Home | Artists | Events | Publications | Gallery | Links | Contacts | Store